fbpx
Zona industriale, 3 - 38027 Malè (TN)
Chiamaci: (+39) 0463 751 716

L’utilizzo della biomssa come combustibile risulta essere una scelta fortemente sostenibile, andando a favorire una maggiore cura del territorio, una riduzione della CO2 presente in atmosfera e favorendo la creazione di nuovi posti di lavoro. Ulteriore aspetto positivo è la facile reperibilità del materiale a basso costo.

Come combustibile, il legno è totalmente ecologico; infatti, la quantità di carbonio assorbita da un vegetale durante il suo ciclo di vita e poi rilasciata in fase di decomposizione, risulta essere identica in termini di CO2 a quella emessa durante la combustione.

Perchè il legno bruci è necessaria la presenza di ossigeno e di un’alta temperatura; affinchè la combustione possa essere ecosostenibile devono essere gestiti in modo ottimale tali fattori. Fondamentale è che il combustibile sia secco: infatti, più risulta umido, minore sarà il calore rilasciato nell’ambiente.Si può considerare la legna ben secca (15% umidità) dopo due anni di stagionatura all’aria. Una buona combustione genera poca cenere e fuliggine in canna fumaria. Dunque, una maggiore temperatura ed una combustione ottimale – legna secca e ossigeno adeguati – comportano un alto rendimento ed un minimo inquinamento. Dall’altra parte una combustione effettuata in mancanza di ossigeno produce monossido di carbonio.

Contatti